OPPOSIZIONI A SANZIONI AMMINISTRATIVE

Per sanzione amministrativa si intende la sanzione prevista dalla legge per la violazione di una norma amministrativa.

La più comune e diffusa riguarda le violazioni al codice della strada ma esistono sanzioni amministrative in vari settori del diritto (lavoro, edilizia, commercio, tributario, finanziario sono le più comuni).

In materia mi sto occupando della annosa questione della corsia preferenziale di Via di Portonaccio a Roma e sono patrocinatore in 32 ricorsi con una percentuale di accoglimento del 70% circa.

Si propone al cliente una convenzione che prevede il pagamento del solo contributo unificato e un modesto anticipo sugli onorari.

Il saldo sarà posto di regola a carico dell’ente impositore e liquidato dal Giudice nella sentenza conclusiva del giudizio e il cliente dovrà provvedere personalmente al pagamento solo in caso di annullamento dell’atto impositivo e nel caso in cui l’organo giurisdizionale compensi le spese di giudizio.

La compensazione delle spese di giudizio è una facoltà concessa dalla legge al Giudice di disporre che ciascuna delle parti del giudizio provveda al pagamento degli onorari del proprio difensore (la regola generale è che chi perde la causa paga gli onorari dei difensori di tutte le parti del giudizio).

Seguici su